GVV sceglie i Cobot

 

Dopo aver ottenuto la Certificazione di Gestione della Qualità e la Certificazione di Gestione Ambientale, GVV continua a lavorare sul miglioramento del proprio processo di produzione.  Il nostro primo passo è stato l’investimento nell’automazione, in particolare nella robotica. I robot possono infatti liberare gli operatori umani dal monotono e rischioso lavoro di carico e scarico delle macchine, permettendo loro di concentrarsi su altri compiti; in questo modo GVV può assicurare una prontezza e una flessibilità molto maggiori nel soddisfare le esigenze dei clienti. 

Per raggiungere questo obiettivo, la nostra scelta è caduta sui cobot (collaborative-robots), che sono destinati all’interazione diretta con l’uomo, all’interno di uno spazio condiviso o dove uomo e robot sono in stretta prossimità. Infatti, i robot industriali tradizionali di solito si trovano in una posizione fissa, dietro recinzioni o altre barriere protettive, e sono isolati dal contatto umano; d’altra parte, i cobot sono destinati a lavorare in sicurezza accanto agli umani, grazie a sensori e altre caratteristiche di progettazione, come materiali leggeri e bordi arrotondati. 

Queste caratteristiche permettono ai cobot di essere facilmente spostati da un compito all’altro e di essere reimpiegati per nuove linee di prodotti, rendendo l’intero processo di produzione molto più flessibile. Un altro aspetto importante da tenere a mente è che i cobot eliminano quasi del tutto l’errore umano e quindi assicurano un alto livello di precisione. I nostri 2 cobot eseguono lavorazioni a bordo macchina e sono impiegati nell’assemblaggio, nello smistamento, nella finitura e nel controllo qualità, collaborando sempre con la nostra forza lavoro e dando risposte in tempo reale. Questo rende GVV sinonimo di costanza, velocità di produzione e qualità del prodotto finale.